15 luglio, Raffaele Giordano cambia nome

26 anni fa se ne andava il pugile Raffaele Giordano, campione del mondo dei pesi welter e dei pesi medi nell'America della grande depressione

0
569

Magro, il ragazzetto, per carità. Però aveva delle fibre coriacee. Piccoletto, ma forte forte. Non fatelo arrabbiare. Ventiquattro anni fa se ne andava Raffaele Giordano, il fattorino campione del mondo dei pesi welter e dei pesi medi. Erano gli anni della grande depressione. Era un altro mondo.

Raffaele Giordano nacque nel 1913 alle pendici del Monte Vulture, a Rionero. Giovanissimo parte dall’arretrata provincia di Potenza e si stabilisce con la famiglia a Pittsburgh, la città dell’acciaio. Da ragazzetto però non lo mandano a lavorare in fabbrica, ma a consegnare giornali su e giù per la città. E a tirare su e giù pesi di prima mattina, ecco che si rinforza e comincia a tirare i primi pugni al sacco.

Gira che ti rigira, Raffaele Giordano è forte. Ralph, come lo chiamano adesso. A febbraio del 1933 vince addirittura il titolo del mondo dei pesi welter (147 libbre, 66,70 kg). A Maggio però lo perse. Prese qualche chilo e si spostò nella categoria dei pesi medi (160 libbre, 72,57 kg), imponendosi anche qui a febbraio 1938. E’ un altro pugile di origine italiana che sconfigge, Fred Apostoli, salvo perdere nella rivincita di novembre. Chiude la sua bellissima carriera nel 1940, dopo più di venti anni di attività. 124 vittorie, di cui 33 per KO, e sole 12 sconfitte (4 per KO) per Raffaele Giordano, che forse molti di voi conosceranno meglio come Young Corbett III. Trai più grandi di sempre.

Daniele Errera

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here