Roma, Ranieri: “Situazione difficile. Non sono pentito”

"Ringrazio chi ha giocato nonostante non fosse al 100%. Dobbiamo isolarci perché tra due giorni avremo già un'altra partita"

0
192

Dopo il pesante ko contro il Napoli all’Olimpico, Claudio Ranieri è stato intervistato ai microfoni di Sky Sport, dove ha parlato del difficile momento attraversato dai giallorossi: “Ci stiamo provando, eravamo riusciti a pareggiarla non si sa come. Lavorare è difficile, ma cercheremo di fare del nostro meglio. I ragazzi mi dicono che si sono potuti allenare poco, tanti infortuni e giocavano tanto. In pratica giocavano e non si allenavano, magari le altre squadre stavano bene

Siamo in questa condizione – continua Ranieri –  cerco di farli lavorare ma più di tanto non posso. Siamo così. Zaniolo venerdì è stato male di stomaco e mi ha chiesto di non giocare… Non sono scuse ma potevamo fare meglio. Il Napoli ha giocato bene, è in fiducia e sa cambiare le posizioni dei suoi uomini in campo. Vedendo la squadra da fuori certe cose le capisci, quando ci stai dentro le capisci meglio e cerchi di correre ai ripari. Devo dire soltanto grazie ad alcuni giocatori che non stanno giocando al 100%, tipo Manolas, Kolarov e De Rossi. Questo è segnale che ci eravamo ricompattati, che hanno voluto metterci la faccia. Mi sento dentro una barca sulla quale sono salito da poco, cerchiamo di metterla in porto prima possibile. Gli altri stanno arrivando prima, corrono di più. Se mi sono pentito di aver accettato? Mai. Come posso pentirmi di scegliere la Roma… Dobbiamo isolarci, anche perché tra due giorni abbiamo una partita e altri giorni dopo ne abbiamo un’altra”

 

La Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here