Scottish Premiership 4° giornata: Il Celtic si ferma e l’Aberdeen vola in testa

Il Celitc impatta in casa e l’Aberdeen ne approfitta per schizzare in vetta alla classifica, intanto il solo ed unico successo per la città di Glasgow porta la firma dei Rangers che vola a quota 7 punti ed accorciano a sole 3 lunghezze il distacco dai cugini del Celtic

0
430
Aberdeen
Morelos esulta dopo la rete del 2-0

Spettacolo, tante reti, ben tre pareggi , due vittorie in esterna ed un solo successo casalingo, sono stati gli ingredienti che hanno caratterizzato un’animata quarta giornata di Premiership.

L’ABERDEEN SUPERA IL CELTIC

Ad aprire la tanto attesa quarta gara di campionato, è il big match nonché scontro diretto tra le prime della classe, Celtic e ST. Johnstone. Sulla carta la gara è tutta ad appannaggio del club di Glasgow che, forte del pubblico amico del Celtic Park e delle 21 vittorie ottenute fino ad oggi sui rivali provenienti da Perth, dovrebbe vincere a mani basse. Ma sul campo le cose vanno diversamente, infatti, quella che sembra essere una semplice formalità, per il Celtic diventa un vero e proprio incubo perché dopo 38 minuti di assoluta parità, MacLean neanche fosse Annabelle, spaventa e non poco il Celtic Park firmando il momentaneo 1-0. Ma il vero spavento per il pubblico di Glasgow, arriva dai propri beniamini che non riescono nel trovare la rete che possa rimettere in piedi il match. Ma, quando tutto sembra essere perduto, al 79’ Sinclair serve a Mc Gregor il pallone con cui realizza il definitivo 1-1, che regala ad entrambe un buon punto in classifica,lasciando però al team di Perth l’amaro in bocca per quella che poteva essere una bellissima vittoria. Della improvvisa frenata casalinga del Celtic, ne approfitta l’Aberdeen che, sempre a Glasgow, ma in casa del ParTick Thistle, riesce ad imporsi per 4-3 sudando però le proverbiali sette camice. Dopo soli 5 minuti di gioco Christie, sfruttando bene l’assist di Logan, firma il momentaneo 1-0. Il team padrone di casa non ci sta e soli tre minuti più tardi, pareggia i conti Erskine, lesto nello sfruttare il suggerimento di Spittal. Ristabilita la parità il match sale d’intensità cosi come il Thistle che, al 13’, passa in vantaggio grazie alla rete di Doolan. La formazione ospite reagisce ed al 42’ Mclean su calcio di rigore firma il 2-2 che spedisce la prima frazione di gioco agli archivi. Nella ripresa il copione non cambia. Gli ospiti partono nuovamente forte tanto che al 52’ con Wright si portano sul 3-2. La formazione di Glasgow non ci sta ed al 54’ trova il 3-3 con Keown, che regala un sospiro di sollievo ai propri tifosi ma anche ai cugini del Celtic. Quando tutto lascia pensare che il match possa concludersi con un pareggio, all’84’ Rooney (omonimo del giocatore dell’Everton) sfruttando l’assist di Christie (autore del momentaneo 1-0) realizza il definitivo 4-3 che consente all’ Aberdeen non solo di vincere il match, ma anche di schizzare in vetta alla classifica con ben due lunghezze di vantaggio su Celtic e ST. Johnstone.

Imponendosi in casa del Ross County i Rangers centrano la sola ed unica vittoria del weekend per la città di Glasgow 

Weekend positivo anche per i Rangers. il terzo club di Glasgow, a differenza delle altre due formazioni, non va tanto per il sottile tanto da imporsi per 3-1 in casa del Ross County. Ad aprire il match sono gli ospiti che al 31’ passano in vantaggio con Morelos. Trovata la rete dell’1-0 ,per i Rangers il match si mette in discesa e, al 41’, l’estremo difensore del Ross pensa bene di fare un bel regalo al team ospite. Dopo aver recuperato palla, anziché rinviare come è giusto che sia nel calcio, Fox attende con molta calma il posizionarsi dei suoi, Morelos ancora alle sue spalle non ci pensa neanche un secondo tanto da rubare la sfera al proprio avversario e realizzare il 2-0 e la doppietta di giornata. Il team padrone di casa reagisce ed al 59’ con Mikkelsen riapre il match, ma a spegnere l’entusiasmo del pubblico presente al Global Energy Stadium è il messicano Herrera autore del definitivo 3-1, che consente ai Rangers di toccare quota 7 punti e veleggiare con tre sole lunghezze di distacco dai cugini del Celtic, centrando il solo ed unico successo cittadino del weekend.

Centro classifica trafficato 

Chi resta incollato al team di Glasgow sono gli Hibernian e gli Hamilton Academical. il team di Edimburgo in casa del Dundee, pur pareggiando per 1-1, conquista il punto che gli serve per toccare quota 7 restando cosi agganciato ai Rangers, senza perdere contatto con il duo secondo in classifica. Stesso discorso per il club di Hamilton, che impattando per 2-2 in casa del Kilmarnock, conquista un buon punto con cui volare a sua volta a quota 7 punti. A chiudere il quadro della quarta giornata ci pensa il solo ed unico successo casalingo che porta la firma del Motherwell, che tra le mura amiche del Fir Park, in rimonta riesce ad imporsi per 2-1 sugli Hearts, volando cosi a quota 6 punti e spedendo agli archivi una giornata decisamente molto interessante.

Davide Piteo  

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here