Serie B, 23ª giornata: le rondinelle di Corini vincono a Carpi, soprassato il Palermo

In attesa del match Venezia-Lecce, vincono Palermo e Brescia. Le rondinelle di Corini ancora a +1 sui rosanero.

0
285

In attesa del match Venezia – Lecce, ecco tutti i risultati della 23ª giornata di Serie B.

Ha aperto venerdì 8 febbraio l’anticipo tra Salernitana e Benevento. La strega non ha deluso le aspettative e ha conquistato i tre punti grazie a un’autorete di Micai a inizio ripresa.

Negli scontri di sabato hanno vinto Spezia, Palermo e Brescia. Solo uno 0-0 tra Cremonese e Padova.

Tutto facile per la capolista Brescia, che si mantiene a un punto dai rosanero grazie al solito Donnarumma autore di una doppietta – rigore al 18′ del primo tempo e gol allo scadere della ripresa – e assistman di Ndoj per il momentaneo 2-1. Il gol dell’1-1 messo a segno da Rolando non ha riacceso le speranze del Carpi, su cui ha pesato anche un errore su rigore nella ripresa con Arrighini.

Vittoria anche per il Palermo che ha battuto 1-2 il Perugia grazie ad una doppietta di Puscas. Inutile la rete di Melchiorri quasi allo scadere: difesa degli ospiti rocciosa fino all’ultimo minuto.

Al Tombolato di Padova si è giocato un match equilibrato tra Cittadella e Spezia. A cambiare le sorti, al 50′ della ripresa, l’espulsione per doppia ammonizione di Davide Adorni che ha lasciato il Cittadella in 10. Ne ha approfittato subito la squadra di Pasquale Marino, grazie al gol di Galabinov su assist di Augello.

Sorprendono invece i pareggi di Foggia-Pescara e Hellas Verona-Crotone di domenica pomeriggio. Allo Zaccheria di Foggia la squadra di casa ha conquistato un ottimo punto in chiave salvezza passando in vantaggio allo scadere del primo tempo grazie al gol di Francesco Deli su assist di Kragl. Al 67′ il Pescara ha pareggiato su rigore con il solito Mancuso, che si porta a quota 13 nella classifica marcatori. Tutt’altra partita a Verona dove il Crotone, passato in vantaggio al 50′ con Pettinari, è sembrato dominare la partita per lunghi tratti. Il rosso a Marcus Rohden per doppia ammonizione ha cambiato l’assetto della gara e aperto la strada all’1-1 del Verona, al terzo pareggio consecutivo, grazie al gol di Di Carmine.

Vincente senza troppa fatica il Livorno contro un Cosenza rimasto in 10 nella ripresa per l’espulsione di Tutino. Il colpo di testa vincente di Niccolò Giannetti al 48′ e il rigore battuto da Aniello Salzano al 92′ hanno regalato i tre punti alla squadra di Breda dopo i tre pareggi consecutivi contro Padova, Pescara e Crotone.

Agnese Paparelli

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here