Serie C: analisi 9° giornata

Analisi della nona giornata di Serie C. Si fermano Lecce e Pordenone, molto bene il Catania di Lucarelli, vittorioso nel derby col Siracusa, e il Sudtirol, che distrugge il Santarcangelo.

0
84

La nona giornata si è conclusa con il posticipo serale di Lunedì. Alcune squadre (vedi Lecce e Pordenone) rallentano in vetta, altre invece corrono a buon passo verso la promozione. Andiamo ora ad effettuare un’analisi sulle principali partite girone per girone.

GIRONE A

SIENA-PRO PIACENZA 1-0: Una rete di Emmausso in extremis vale il tre punti per la Robur Siena che si impone 1-0 sulla Pro Piacenza, al termine di un incontro ben disputato dalla compagine di Fulvio Pea che ha dimostrato di non meritarsi l‘attuale situazione di classifica. Il Siena, cinico e spietato, resta in vetta comunque meritatamente.

Robur Siena : Pane; Brumat, Sbraga, D’Ambrosio, Iapichino, Bulevardi, Gerli, Vassallo (dal 74’ Damian), Guberti (dal 74’ Cristiani), Campagnacci (dal 60’ Emmausso), Marotta. All. Mignani.

Pro Piacenza :  Gori; Calandra, Beduschi, Belotti, Messina, La Vigna, Aspas, Barba, Bazzoffia (dall’80’ Starita), Mastroianni (dall’80’ Musetti), Alessandro. All. Pea

Arbitro : Marco D’Ascanio di Ancona.

Marcatori : 92’ Emmausso

CUNEO-LIVORNO 0-4: Un Livorno straripante domina la gara contro un Cuneo sceso in campo troppo rinunciatario e giustamente punito dal risultato. I Livornesi fin dalle battute iniziali mostrano una qualità ed una fisicità maggiore. Il risultato non lascia dubbi sulle qualità dei ragazzi allenati dal tecnico Sottil. Livorno e Siena si apprestano a dar vita ad un grande duello per la vetta.

Cuneo : Stancampiano; Conrotto, Rosso, Boni; Baschirotto, Secondo (8’st M. Cristini), Provenzano (8’st Aperi), Gerbaudo, Testoni (38’st D’Ignazio); Dell’Agnello (38’st Martino), Zamparo (8’st Boniperti). All.: M. Gardano.
Livorno : Mazzoni (23’st Pulidori); Morelli, Pirrello, Gasbarro, Franco; Bruno (20st Giandonato), Luci (23’st Gemmi); Doumbia (36’st Perez), Montini, Valiani; Vantaggiato (20’st Mendes Murilo). All.: A. Sottil.
Arbitro: Giacomo Camplone (Pescara)
Marcatori: 22’pt Doumbia, 2’st Vantaggiato, 8’st Vantaggiato (Rig.), 43’st Montini


PISA – GAVORRANO 0-0 Un pareggio dal sapore amaro quello per il Pisa, a tratti spento, lontano dalle giornate migliori, che inceppa in casa contro un Gavorrano fanalino di coda. Gli ospiti, con umiltà riescono a difendere la propria porta, portando a casa il primo punto stagionale. Per i locali è un passo indietro rispetto alle gare disputate in precedenza. Gli ospiti, invece, doveranno ripartire da questa buona prestazione per tornare in lotta per la salvezza.

Pisa (4-3-3): Petkovic; Birindelli (15′ st Mannini), Carillo, Lisuzzo, Filippini; De Vitis (15′ st Di Quinzio), Gucher, Maltese; Giannone, Negro (15′ st Eusepi), Masucci. All. Gautieri

Gavorrano (3-5-2): Salvalaggio; Cretella, Salvadori, Cretella; Papini, Conti (31′ st. Lombardi), Vitiello, Finazzi (41′ st Mosti), Gemignani; Malotti (22′ st Borghini), Brega (41′ st Mugelli).  All. Favarin

CLASSIFICA: Classifica : Siena 21; Livorno 20; Viterbese 18, Olbia 17; Pisa 16; Monza 15; Piacenza, Arzachena e Carrarese 13; Lucchese 12; Arezzo e Pistoiese10, Cuneo e Giana Erminio 9; Alessandria 8; Pro Piacenza 6, Pontedera e Prato 5; Gavorrano 1.

GIRONE B

RENATE – SAMBENEDETTESE 1-1: Dopo 45 in cui vince la noia, nella ripresa partono forte gli ospiti che passano in vantaggio ma non riescono a portare a casa i tre punti per merito della reazione dei padroni di casa che in extremis trovano la rete del pari. Gara equilibrata in cui per buone parti della gara entrambe le squadre si sono annullate. Pareggio giusto.

Renate: Di Gregorio; Anghileri, Malgrati, Teso, Vannucci; Antezza (32′ st Sofia), Pavan, Palma; Finocchio (32′ st Musto), Piscopo (12′ st Ungaro), Lunetta. All. Cevoli

Sambenedettese: Aridità; Rapisarda, Miceli, Patti, Tomi; Gelonese (22′ st Damonte), Bacinovic (1′ st Bove), Vallocchia; Troianiello, Miracoli, Esposito (1′ st Valente). All. Moriero

Arbitro: Sig. Amabile di Vicenza

Marcatori: 20′ st Gelonese (S), 39′ st aut. Tomi (R)

SUDTIROL-SANTARCANGELO 5-0: Goleada dei ragazzi allenati da mister Zanetti, che sfruttano la giornataccia degli avversari per rifilargli un pokerissimo che dà coraggio ad una squadra solida e compatta. Con il successo i locali escono pericolosamente dalla zona rossa, dove invece resta il Santarcangelo.

Fc Südtirol: Offredi; Erlic, Sgarbi, Vinetot; Tait (21’ st Oneto), Cia (21’ st Broh), Berardocco, Fink (1’ st Berardi), Frascatore (70’ Gatto); Costantino, Gyasi (70’ Roma).  
All.: Zanetti
.

Santarcangelo: Bastianoni; Toninelli (11’ st Maloku), Briganti, Bondioli, Sirignano; Dhamo (1’ st Obeng), Gaiola; Moroni, Bussaglia, Bruschi (11’ st Tommasone); Piccioni (21’ st Palmieri). 
 All. Angelini.

Arbitro: Federico Fontani di Siena.

Marcatori: 14’ Berardocco (rig.), 39’ e 42’ Costantino, 61’ Frascatore (rig.), 69’ Gyasi (rig.).

FERMANA-VICENZA 0-0 Un Vicenza alle corde non va oltre il pareggio con la Fermana ed ora vede allontanarsi la vetta. Il campionato è ancora lungo e francamente ci si aspettava molto di più dai ragazzi di mister Colombo. Dovranno essere bravi a cancellare quanto fatto sin ora, per puntare in alto. Le potenzialità ci sono.

Fermana: M.Valentini;  Comotto (49′ Grieco), Clemente, Gennari, Sperotto; Petrucci, Doninelli (76′ Mane), Urbinati, Misin; Lupoli (76′ Cremona) , Sansovini (86′ Akammadu).
All. Destro

Vicenza: A.Valentini; Bianchi, Crescenzi, Milesi, Giraudo; Alimi, Romizi, Tassi (73′ Salifu); De Giorgio (62′ Di Molfetta), Ferrari (62′ Comi) Giacomelli (73′ Beruatto) All. Colombo

Arbitro: Marchetti di Ostia Lido

CLASSIFICA: Sambenedettese e Pordenone 19, Bassano 18; Renate 17; Padova 16; Vicenza e Mestre 15; Albinoleffe 14, FeralpiSalò 13; Fermana 12; Sudtirol 11; Teramo e Triestina 10, Ravenna 9; Reggiana e Gubbio 8; Santarcangelo e Fano 4; Modena -1.

GIRONE C

LECCE-AKRAGAS 0-0: La miglior partita sotto il livello del gioco della gestione Liverani, termina in pareggio. I leccesi non riescono a violare la porta difesa da Vono, migliore in campo. Molte le occasioni sprecate dai locali, su tutte le opportunità capitate a Mancosu e Di Piazza. Per gli ospiti prova di solidità e gran punto ottenuto in uno dei campi più difficili del girone.

Lecce: Perucchini, Di Matteo, Mancosu, Cosenza, Arrigoni, Di Piazza, Lepore, Pacilli (Costa Ferreira 19′ s.t.), Marino, Caturano (Torromino 19′ s.t.), Armellino (Tsonev 1′ s.t.) (Tsonev 39′ s.t.). All.Liverani.

Akragas: Vono, Danese, Russo, Mileto, Sepe, Longo, Saitta (Gjuci 14′ s.t.), Carrotta, Salvemini (Rotulo 33′ s.t.), Vicente, Parigi (Moreo 25′ s.t.) All. Di Napoli.

Arbitro: Andrea G. Zanonato

SIRACUSA-CATANIA 0-1  Una grande squadra vince le grandi sfide. In questa frase c’è il riassunto della gara. I ragazzi di Lucarelli vincono il derby contro un buon Siracusa grazie al gol di Mazzarani. Senza correre grossi rischi nel finale vincono ed ora sono a meno 1 dal Lecce ma con una gara in meno. Non pesa l’ errore di Lodi dal dischetto.

Siracusa (4-2-3-1): Tomei; Daffara, Magnani, Turati, Liotti (75′ Grillo); Spinelli, Palermo; Parisi (84′ Bernardo), Catania, Mancino (75′ Sandomenico); Scardina. All. Bianco.

Catania (3-5-2): Pisseri; Aya, Tedeschi, Bogdan; Semenzato (65′ Esposito), Mazzarani (88′ Blondett), Lodi, Biagianti (76′ Caccetta), Marchese (77′ Djordjevic); Ripa (65′ Di Grazia), Russotto. All. Lucarelli

Marcatori: 63′ Mazzarani

CASERTANAMONOPOLI 0-3 Il Monopoli torna alla vittoria, e lo fa con un successo rotondo nel segno del bomber principe del campionato Genchi. Dopo un breve periodo di flessione la squadra di mister Tangorra che tanto aveva impressionato nelle prime gare, per poi subire un calo nel rendimento, ora è tornata a macinare bel calcio.

Casertana: Benassi, Ferrara (Donnarumma 33’st), Lorenzini (Tripicchio 33’st), Padovan (Rajcic 33’st), Rainone, Carriero, Alfageme, De Rose, Polak, Turchetta (Marotta 20’st) , Galli( D’Anna 20’st).  All. D’Angelo

SS Monopoli: Bardini, Ricci, Scoppa, Zampa, Genchi (Di Casola 40’st), Paolucci (Sarao 17’st), Sounas (Mercadante 33’st), Bei, Donnarumma (Zibert 33’st), Rotas, Ferrara.All. Tangorra

Arbitro: Zufferli di Udine

Marcatori: 15’st Genchi, 30’st Sounas, 36’st Sarao

CLASSIFICA: Lecce 20, Catania 19, Monopoli 18, Matera 16, Virtus Francavilla 15, Trapani e Siracusa 14, Bisceglie e Reggina 12, Rende 11, Catanzaro 10, Akragas e Juve Stabia 9, Casertana e Paganese 7, Fidelis Andria e Sicula Leonzio 6; Cosenza e Fondi 5.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here