Serie C, i migliori acquisti del girone C

Tra mille problematiche, oggi, 31 Agosto, finalmente il calciomercato in Serie C è giunto alla chiusura: nel Girone C non sono mancati i grandi colpi e neanche bei ritorni

0
314

La Serie C non è ancora riuscita ad uscire dal caos, nel quale si trova ormai da tutta l’estate, ma nella giornata di oggi si è raggiunto un traguardo, ovvero la fine del  calciomercato e quindi la compilazione di tutte le rose che al momento fanno parte del campionato (comprese quelle dei 6 club in attesa della risposta del Collegio, prevista per il 7 Settembre, sui ricorsi presentati per il blocco dei ripescaggi in Serie B).                        Andiamo ad esaminare più nel dettaglio i vari acquisti, elencando quelli che secondo la nostra opinione sono i migliori, dal punto di vista dell’esperienza e della forza del giocatore nella suddetta categoria.

GIRONE C: I MIGLIORI ACQUISTI

Partiamo dal club che lo scorso anno si è dovuto arrendere ai calci di rigore contro il Siena nella semifinale play-off, dopo essersi piazzato in seconda posizione dietro il Lecce al termine delle 36 giornate, stiamo parlando del Catania. I rossazzurri sono riusciti a pescare dal mercato un grande rinforzo, proprio dal Siena, che ha perso il perno centrale del proprio attacco, Alessandro Marotta: l’attaccante dopo due stagioni in maglia bianconera e 13 gol segnati nell’ultimo anno, ha approfittato della scadenza del proprio contratto per cambiare area ed ha accettato il progetto dei siciliani, che hanno potuto anche riaccogliere Cristian Llama, ex bandiera catanese ai tempi della Serie A.

Nell’isola più grande del Mediterraneo la squadra di Sottil non è stata l’unica a farsi notare nella campagna acquisti: la Leonzio, infatti, è riuscita a portare nella corte di Pino Rigoli una coppia d’attacco non male, firmata Rossetti-Ripa, ex giocatori proprio del Catania.      Il primo è riuscito a farsi notare nel mese di agosto grazie alle due gare disputate in Coppa Italia contro Como e Foggia, in cui ha siglato 3 reti; il secondo ha una grande esperienza in Serie C, in particolare ha dato il meglio di sé durante gli anni trascorsi alla Juve Stabia.

Probabilmente i colpi migliori li ha messi a segno la Casertana che, approfittando del fallimento dell’Avellino, ha ingaggiato la coppia Castaldo-D’Angelo.                              Il primo era dal 2012 il bomber della squadra in maglia verdebianca, dove ha raggiunto il record di gol per il club (72), e di cui era anche capitano, la sua stazza fisica era un problema per tutte le difese ed a servirgli la maggior parte degli assist era proprio D’Angelo, centrocampista tecnico, dal 2010 nel club dei Lupi, dove in 8  anni ha effettuato più di 250 presenze e 23 reti. La società campana rossoblu non si è fermata ed ha aggiunto al gruppo un altro ottimo pezzo, proprio ex Avellino, ma che ha giocato le ultime due stagioni alla Salernitana, cioè Antonio Zito: centrocampista che si è fatto sempre notare per il suo agonismo e la sua energia durante i match.

Embed from Getty Images
 

                                                                                    Andrea Greco

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here