Serie C, playout: Lucchese e Paganese si aggiudicano il primo round

Tutto può ancora succedere nelle sfide ritorno, in programma il 25 maggio.

0
198

Primo atto degli spareggi di Serie C per non retrocedere nei Dilettanti, fase a gironi. Ieri erano in programma Lucchese-Como per il girone A, e Paganese-Bisceglie per il girone C. I toscani sfruttano a pieno il fattore campo, e si impongono con un secco 2-0. Sorride anche la Paganese, che davanti al proprio pubblico supera di misura gli avversari per 2-1. Per le sfide di ritorno, l’appuntamento è il 25 maggio. Oggi alle 16, tocca al girone B, con la gara fra Virtus Verona e Rimini.

LUCCHESE-CUNEO 2-0

Al Porta Elisa di Lucca, i locali partono fortissimo. Dopo appena tre minuti, infatti, Sorrentino di testa porta avanti i suoi. Neanche il tempo per gli ospiti di provare a reagire, che al 13′ Zanini indovina l’angolo giusto per battere ancora Cardelli: 2-0. In questa fase, la Lucchese è padrona del campo, tanto che al 16′ Emmausso sfiora il terzo gol, che probabilmente avrebbe sigillato il passaggio del turno in vista del ritorno. A metà del primo tempo, il Cuneo prova a farsi vedere in avanti. Ad andare al tiro, però, è ancora la squadra di casa, con Strechie che però manda alto. I rossoneri gestiscono il doppio vantaggio, gli ospiti danno battaglia in mezzo al campo, senza tuttavia costruire azioni per segnare. E’ anzi ancora la Lucchese a provarci. Prima dell’Intervallo, Bernardini ci prova dalla lunga distanza, al 37′, Cardelli risponde presente.

Nella ripresa, il Cuneo effettua un doppio cambio per provare a cambiare volto alla partita. Così, se al 53′ sono ancora i locali ad andare alla conclusione (Bortolussi manca la porta), due minuti più tardi si fanno avanti finalmente i piemontesi. Paolini impegna Falcone, che risponde presente. Al ’75 ospiti ancora pericolosi: Arras ci prova da distanza ravvicinata, il portiere di casa sventa ancora il pericolo. Nel finale, il Cuneo trova le forze per riversarsi in avanti. In questa fase l’inerzia del match è a favore degli ospiti, con la Lucchese costretta a difendersi. Al ’78 bella conclusione da fuori area di Paolini, ma Falcone dice ancora una volta no. L’assedio finale dei biancorossi non porta ad altre chiare occasioni per segnare. Nella gara di ritorno, i ragazzi di Scazzola dovranno provare a ribaltare il doppio svantaggio.

PAGANESE-BISCEGLIE 2-1

Marcello Torre di Pagani, alcuni spettatori probabilmente si stavano ancora accomodando sugli spalti, quando la formazione di casa si è portata in vantaggio. Primo minuto, calcio d’angolo, e Piana, con un gran colpo di testa batte Vassallo per l’1-0. Gli ospiti provano a riorganizzarsi, e al 18′ trovano una reazione nella punizione alta di Triarico. Il Bisceglie, vede premiati i suoi sforzi, quando al 27′ una trattenuta in area su Zigrossi viene sanzionata con il rigore. Dal dischetto va Scalzone, che non sbaglia: Santopadre spiazzato e 1-1. La Paganese non ci sta, e dimostra di avere le qualità per far male agli avversari. Capece e Parigi si vedono negare il gol da un ottimo Vassallo. L’estremo difensore non può niente però al 42′. una punizione dalla destra viene deviata da Calandra, che beffa così il suo stesso portiere per il più classico degli autogol.

Nella seconda frazione, la Paganese gestisce il vantaggio, mentre gli ospiti ovviamente tentano il tutto per tutto per acciuffare almeno il pari. Al 49′ ci prova dalla distanza Risolo, mentre al 55′ è la volta di Giro, entrambi senza successo. Gli ospiti sfiorano il pareggio al 64′ con Djoulou, che di testa manda a lato di un soffio il cross di Calandra. La Paganese non riesce più a mettere il naso in avanti. Nel finale, il Bisceglie continua ad attaccare, e pur meritando, non trova la rete del 2-2. Al ’72, la bomba su punizione di Triarco viene infatti respinta, mentre dieci minuti Starita può calciare dentro l’area, ma conclude centralmente. Il risultato non cambia. I giochi sono ancora aperti in vista del match di ritorno.

Alessandro Toncelli

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here