I soldi non fanno la felicità… ma nemmeno le semifinali di Champions

Se le semifinali di Champion dovessero basarsi sui fatturati dei Top Club europei non avremmo mai visto l'Ajax eliminare Real Madrid e Juventus ed il Tottenham buttare fuori il City di Guardiola

0
216

Terminati i quarti di finale della Champions League, i verdetti del campo non collimano con i fatturati, così a sfidarsi per il titolo di Campioni d’Europa saranno Liverpool e Barcellona da una parte e Ajax Tottenham dall’altra, quest’ultima sfida davvero inaspettata già dal tabellone degli ottavi.
Passando dai meriti sportivi ai fatturati la classifica, stilata secondo il report annuale redatto da Deloitte Football Money League,  delinea un quadro totalmente diverso.

Guida il Real Madrid (750,9 milioni di Euro di fatturato), poi FC Barcellona (690,4 milioni) e Manchester United (666 milioni), al quarto posto il Bayern Monaco quinto il Manchester City. Al sesto posto i francesi del PSG con oltre 541 milioni, quindi Liverpool, Chelsea, Arsenal e Tottenham. Solo 11.ma posizione per la Juventus con poco meno di 395 milioni. L’Ajax non è presente nelle prime 20 posizioni, con i suoi 91,9 milioni di euro.

Clamorosamente fuori agli ottavi della Champions, Real (1°) Bayern (4°) e PSG (6°), ai quarti escono anche il Manchester United (3°) contro il Barcellona (2°), il Manchester City (5°) contro il Tottenham (10°) e la Juventus (11°) contro l’Ajax, già giustiziere del Real. Della Top ten restano fuori Arsenal e Chelsea relegate all’Europa League ma ancora in corso per la vittoria.

Al Wanda Metropolitano di Madrid non sappiamo chi si contenderà la Champions 2019, ma è certo che i fatturati, per fortuna, ancora non sono tutto nel calcio, ed i risultati sportivi non sono semplici operazioni matematiche.

Alessandro Militello

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here