Sorteggi Europa League, Maldini: “Siamo tra le prime quattro della competizione”

Paolo Maldini commenta il girone del Milan in Europa League

0
346

E’ un Paolo Maldini soddisfatto ma non spavaldo quello che commenta il girone del Milan in Europa League. Come in campo, al tempo, pacato e lavoratore: i rossoneri dovranno dare il meglio per passare il turno ed avanzare nella competizione.

Milan, Olympiakos, Real Betis e Dudelange. Impegni non proprio proibitivi, di quelli che non fanno tremare le ginocchia: al Napoli è andata peggio. Molto peggio. Avversari che comunque il neo direttore dello sviluppo strategico milanista, Paolo Maldini, vuole rispettare. Sapendo comunque che il girone non è al di sopra delle possibilità: “E’ alla nostra portata”, dice ai margini della cerimonia di Monte Carlo in un’intervista rilasciata a Sky Sport. E continua: “Il Betis ci darà parecchio fastidio, il Dudelange è la novità, ma è un girone alla nostra portata. Abbiamo l’idea di andare più avanti possibile”. E la mentalità dev’essere quella dei vecchi tempi: il Diavolo deve giocare per arrivare allo Stadio Olimpico di Baku il 29 maggio 2019, quando sarà disputata la finale. E vincerla. “Ma tutte le squadre italiane nelle ultime stagioni hanno preso più seriamente questa competizione”, continua Maldini. “Noi possiamo competere per arrivare tra le prime quattro e fare un’ottima Europa League. Sarebbe assurdo adesso o in futuro quale competizione fare seriamente e quale no”. Niente squadra A e squadra B, quindi. Si gioca tutto per vincere. Il vecchio stile di vecchi giocatori/nuovi dirigenti per un nuovo Milan.

Daniele Errera

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here