Souper Ligka Ellada, 2° giornata: Olympiacos dominante, Aris Salonicco e AEK tengono il passo

Goleada Olympiakos, 5-0 ad Atene contro il Pas Giannina, bene anche Panathinaikos AEK e PAOK, sorprendente l’Aris Salonicco.

0
565

Il campionato greco continua. In terra ellenica spaventa ancora l’Olympiacos. Ma Aris Salonicco e AEK Atene non si sganciano dalla squadra fondata nel 1925.

Ottimo inizio per l’Aris Salonicco che, dopo la vittoria della scorsa giornata, domenica ha battuto l’AEL Larissa: 2-0 il risultato e la neopromossa è al momento prima in classifica insieme ad Olympiacos e AEK Atene. Nel primo tempo è un’Aris corsara, nella metà campo dell’AEL Larissa. Che resiste per tutta la prima frazione e per altri 25 minuti. Poi al 70′ crolla: in 5 minuti un palo e due reti. La prima segnata da Younes di spalletta su cross di Tzanakakis. La seconda, subita dopo solo tre giri d’orologia, è stata realizzata da Diguiny in un momento di confusione della difesa. Nei minuti restanti l’AEL tenta di recuperare con un gioco più aggressivo, ma non c’è niente da fare.

Goleada Olympiacos: la squadra del Pireo batte 5-0 il Pas Giannina al Karaiskakis.
I biancorossi partono subito all’attacco e dopo un quarto d’ora si presenta già la prima grande occasione da goal: una bellissima azione che però Guerrero non riesce a concretizzare. Il suo tiro di testa esce di poco sul lato destro. Ancora un quarto d’ora ed arriva la prima rete: Elabdealloui segna di testa su assist di Camara.
Poi il rigore di Fourtunis, il palo di Fetfatzidis e la spettacolare rete di Podence che di controbalzo spiazza il portiere.  Meriah e Guerrero segnano le ultime due reti nei minuti di recupero. E’ un Olympiacos straordinario che sembra essere tornato quello di una volta.

Il Panathinaikos vince ancora. E Bouzoukis segna ancora. Il giovane, che l’anno scorso è stato per lo più in panchina, quest’anno ha regalato ai tryfilli 2 goal in 2 partite. Al 15° Melissas, portiere del Lamia, sbaglia un passaggio e la palla viene intercettata da Chatzigiovannis. Il centrocampista si sposta sulla destra e con un colpo di tacco serve un assist a Bouzoukis che non esita a sferrare un energico tiro che porta i biancoverdi sull’1-0.
Al 36° il goal di testa del terzino sinistro Daniel Adejo fa rimontare il Lamia. Ma al 67° il Panathinaikos di nuovo in vantaggio: a segnare è Emmanoulidis, classe 2000.

A chiudere la partita in bellezza ci pensa Kourbelis, che realizza il rigore concesso alla sua squadra per un fallo di Adejo su Chatziovannis. La partita finisce 3-1 e i tryfili arrivano a quota 0 punti. I 6 punti di penalizzazione con cui sono partiti sono stati colmati immediatamente. E la scelta di puntare sui giovani si sta rivelando decisamente efficace. Al di là delle varie difficoltà, prima tra tutte quella di natura economica, il Panathinaikos sta dimostrando di valere ancora molto nel panorama del calcio greco. Nonostante i vari giocatori che la società è stata costretta a cedere, la squadra risulta unita, piena di grinta e di voglia di vincere.

L’AEK vince in trasferta a Tripoli con l’Asteras. 0-1 con goal di Mantalos su rigore.

3 punti anche per il PAOK. La squadra di Salonicco batte il Panionios 0-1. Goal di Omar El Kaddouri. L’ex giocatore di serie A ha segnato col un tiro all’angolino che ha spiazzato il portiere. Importante vittoria fuori casa per la squadra di Salonicco, che si porta a 4 punti (con 2 punti di penalizzazione).

Nessuna rete invece nell’incontro tra Atromitos Atene e Skoda Xanthi. Partita noiosa: l’unica azione degna di nota la rovesciata di Koulouris su assist di tacco di Monousos. Poi nulla di più.

Nei posticipi, il Levadiakos (dal 68° con un uomo in meno) è riuscito a battere l’Apollon Smyrnis 1-0. Il marcatore è Markovski.

Il risultato di Panetolikos-OFI Crete invece è stato 2-1. Doppietta di Morar e autogoal di Eriksson.

ULTIMI COLPI DI MERCATO

Ritorno di Yaya Toure in biancorosso. La società del Pireo ha acquistato il centrocampista per 2 milioni e mezzo. Il giocatore ha ricevuto un caloroso benvenuto da parte dei tifosi che lo hanno accolto con cori e fumogeni. Yaya Toure aveva già indossato la maglia dell’Olympiacos nella stagione 2005-2006.

Approda al Panathinaikos Federico Macheda,ex giovane prodigio che nel 2008-2009 sembrava avere un futuro roseo con il Manchester United. Giovane enfant prodige che però non ha mantenuto le aspettative.

Curiosità finale: proprio ieri è uscita la lista completa dei 10 goal in competizione per il FIFA Puskas Award, premio per il più bel goal dell’anno, e tra questi c’è quello di Lazaros Christodoulopoulos su punizione in AEK-Olympiacos. Il giocatore che ha segnato quella memorabile rete in giallonero è stato acquistato quest’estate proprio dall’Olympiacos.

 

Lorenzo Cintori

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here