Steph Curry fuori dal campo per almeno due settimane, a rischio la sfida di Natale

Un incubo che si ripete per la stella di Golden State, i cui problemi alle caviglie lo accompagnano dagli albori della carriera

0
79

Il numero 30 di Golden State non è nuovo a questo tipo di infortuni; le caviglie lo tradirono più volte nei primi anni della carriera, soprattutto nelle stagioni 2011/2012. L’infortunio della notte di lunedì vede Golden State in casa Pelicans, 125-115 a favore degli ospiti e un minuto circa di partita (dal prevedibile risultato) da giocare. “Mi dispiace perché mi sono fatto male in modo stupido, andando a cercare di rubare un pallone” afferma Curry, che ha lasciato il campo con stampelle, tutore e una caviglia decisamente gonfia.

Fortunatamente, pare si possa scartare la possibilità di danno strutturale a seguito dell’MRI. Tuttavia, ancora non è chiaro se si possa già parlare di “scampato pericolo”, e resta da chiarire se e quando Curry tornerà in campo. L’attesissima partita di Natale Warriors-Cavs, quindi, potrebbe contare una stella in meno. Probabile che, per il momento, sarà Shaun Livingston a sostituirlo in quintetto.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here