Torna la Serie A: ecco l’analisi della 15esima giornata

Torna la Serie A, la rivalità storica tra Inter e Juventus, la rincorsa alla tanto contesa Europa: un'analisi della quindicesima giornata tra sogni e speranze

0
691

Siamo entrati nel mese più freddo dell’inverno, nelle giornate in cui si esce di casa con il cappotto pesante, con i guanti e il cappello in testa. Per gli appassionati di calcio però, questo weekend sarà qualcosa di diverso. La 15esima giornata di Serie A sarà calda come un pomeriggio d’agosto.

Sarà così soprattutto per Inter e Juve che apriranno la giornata con uno degli scontri più attesi dell’anno. Questa sfida sarà il confronto tra due grandi bomber del campionato, Icardi contro Cristiano Ronaldo, ma anche la compattezza delle due migliori difese della Serie A. Una delle domande di oggi sulla nostra Serie A è: “chi sono i difensori più forti, i senatori Bonucci – Chiellini o la nuova coppia Skriniar – De Vrij?”. Una domanda a cui è difficile rispondere fino ad oggi, fino almeno a stasera, quando saranno i numeri dell’Allianz Stadium a dare una risposta.

Gli anticipi del sabato: Napoli, Roma e Lazio costretti a vincere

Nella quindicesima giornata però c’è molto altro: Sabato alle 15:00 il Napoli si troverà di fronte il Frosinone che nelle ultime sei partite ha perso solo contro l’Inter. Nonostante la classifica li presenti come un avversario poco temibile, i ciociari daranno battaglia e venderanno cara la pelle. Comunque, i padroni di casa non potranno permettersi di perdere punti per strada e, sapendo già il risultato delle rivali che giocheranno il giorno prima, Insigne e compagni faranno di tutto per sfruttare l’occasione.

Sabato alle 18:00 sarà molto interessante la partita tra Cagliari e Roma. I sardi vengono da tre pareggi e gli ospiti non vincono fuoricasa ormai da due mesi. L’ultimo successo esterno risale al 6 Ottobre contro l’Empoli. Entrambe le squadre cercheranno perciò di vincere. Il Cagliari che, come già successo con altre big, troverà l’uomo in più nei propri tifosi e la Roma che, ancora priva del suo bomber Dzeko, cercherà in tutti i modi di vincere per inseguire la zona Champions.

Dopo il pareggio con il Chievo, ultimo in classifica, la Lazio alle 20:30 sarà costretta a vincere per recuperare terreno sul Milan che, avendo raggiunto il quarto posto, non intende mollare la zona Champions. I biancocelesti troveranno di fronte la Sampdoria che, come confermano i quattro goal nell’ultima giornata, potrà contare sulla forma dei propri attaccanti, Quagliarella su tutti.

FIORENTINA E SASSUOLO PER RINCORRERE L’EUROPA

Alle 12:30 si sfideranno Sassuolo e Fiorentina, due squadre con storie diverse che puntano allo stesso obiettivo: l’Europa. Gli emiliani sembrano aver mollato il colpo nelle ultime partite, soprattutto davanti non c’è più la stessa freschezza nelle idee che avevano spinto la squadra ad un grande inizio di stagione. La Fiorentina, che non segna più di un goal in una partita dal 30 Settembre, ha evidenti problemi nell’impostazione del gioco. Sarà la svolta per una delle due squadre o un “under” assicurato?

Alle 15:00 continuerà la giornata con la sfida salvezza tra Empoli e Bologna. I padroni di casa sembrano leggermente favoriti grazie ai risultati delle ultime partite che ha dato morale alla squadra. Gli ospiti, dal canto loro, sanno che perdere significherebbe fare un piccolo passo verso la retrocessione, anche se ovviamente il campionato è lungo.

Parma e Chievo sarà la partita dei sogni e delle speranze. I primi per continuare il buon campionato sopra le aspettative, i secondi per rimanere aggrappati alla Serie A. Quest’ultimo è l’obiettivo senz’altro anche di Genoa e Spal,che cercheranno entrambe di vincere per scappare dalla zona che brucia. L’Udinese non può fare sogni tranquilli e, oltre a non poter contare su una buona posizione in classifica si troverà di fronte un’Atalanta con il dente avvelenato per la sconfitta contro il Napoli.

IL POSTICIPO MILAN-TORINO: TORNA HIGUAIN

Chiuderà la giornata Milan-Torino con una partita che potrebbe essere per i rossoneri una conferma importante. La squadra di Gattuso sogna questa come la stagione che dopo tanti anni può far tornare il club in Champions League. I padroni di casa, essendo in una situazione di emergenza con tanti titolari infortunati, possono riabbracciare il Pipita che formerà la coppia d’attacco con un ormai intoccabile Cutrone. Si troveranno di fronte il Torino del Gallo Belotti: un avversario mai semplice da battere.

Luca Livelli

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here