Tour de France, Van Avermaet: “Giorni tranquilli, posso essere maglia gialla fino a Roubaix”

Greg Van Avermaet parla di questi primi giorni di Tour de France. E parla della maglia gialla che indossa

0
395

Greg Van Avermaet, di professione maglia gialla. In questo Tour de France il belga sta dimostrando tutto il suo valore (quello che aveva fatto vedere nella Parigi-Roubaix 2017, vinta). Il leader cl. generale è lui: dalla terza alla settima tappa, comprese. Anche ieri, nel percorso da Fougères a Chartres.

Come riporta il sito specializzato cyclingpro.net, Van Avermaet commenta la tappa del 13 luglio: “È stato un giorno piuttosto tranquillo, anche se devi rimanere comunque concentrato perché gli avversari per due volte hanno provato a creare i ventagli. Questo ha creato un po’ di nervosismo, ma tutto sommato è stata una buona giornata. Era una tappa lunga ed è stata un pochino più rilassante di altre, ma con un finale molto veloce”. E parla dei tre secondi extra al bonus sprint: “Sono contento di essere riuscito a prenderli. Era uno sprint aperto senza nessuno davanti, quindi è stato positivo provarci e prendere alcuni secondi per essere certo di stare al sicuro per la prossima tappa. Ora posso probabilmente mantenere la maglia fino a Roubaix e nel complesso è stata una bella settimana finora”.

Alla fine, Van Avermaet analizza la giornata di oggi, la tappa Dreus-Amiens: “Sarà una tappa piatta ma più corta di oggi e penso che si svolgerà allo stesso modo. Penso che mi posso concentrare su domenica e provare a essere là davanti, poi vedremo cosa succede”.

La Redazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here