Un Derby Femminile TOP: Inter e Milan, al Breda di Sesto San Giovanni

0
80

Domenica 13 ottobre alle ore 15, presso lo stadio “Breda” di Sesto San Giovanni, si giocherà il derby femminile tra Inter e Milan.

Gli screenshot con il conto alla rovescia, le interviste posate nei rispettivi centri sportivi, i post carichi d’attesa sui social da parte della protagonista. Tutto come in un derby. Un derby assolutamente vero.

E’ quello che si avvicina domenica alle 15.00 fra Inter e Milan allo stadio Breda di Sesto San Giovanni. Mentre l’Inter ha comunicato che lo il match sponsor sarà un brand prestigioso come Rinascente, i social ribollono.

Precedenti tra Inter e Milan Femminile

Il Milan ha riproposto su Twitter le immagini dell’unico precedente, ovvero il derby di coppa Italia vinto dalle atlete rossonere nella scorsa stagione, 5-3 sui campi del Suning center giovanile.

Dove e quando

Stiamo per assistere al primo derby femminile di Serie A, il primo incontro ufficiale di campionato tra le squadre femminili di Milan e Inter, la stracittadina per eccellenza. Una prima volta importante, che si contende la dicitura di “primo derby femminile” con il debutto del Milan Femminile in coppa Italia dello scorso anno, quando per gli ottavi di finale incontrò proprio l’Inter femminile, ancora in serie B. La partita dello scorso 9 dicembre terminò 5-3 per il Milan Femminile, con una gara rocambolesca ma conclusasi con il sorriso, e il passaggio del turno ad eliminazione diretta, per le rossonere.

Sfumata l’idea del Derby al Meazza

L’incidenza non casuale del big match di Serie A femminile con la pausa nazionale del campionato maschile regala una ghiotta occasione per portare un grande pubblico allo stadio, e proprio per questo era stata avanzata la possibilità di disputare il derby femminile a San Siro.

L’occasione non si è tuttavia concretizzata, per questioni legate al mantenimento e rifinitura del manto erboso: le due squadre si affronteranno dunque dall’altro capo di Milano, a Sesto San Giovanni, nello stadio Ernesto Breda.

Un po’ di delusione senza dubbio avrà preso piede negli spogliatoi di Inter e Milan femminile, dopo una sorta di rotta illusione durata poco più di un mese, ma non è tutto perso: ci saranno certamente altre occasioni di aprire San Siro al calcio femminile, presto o tardi. Sperando che, un giorno, il derby femminile non sia più vagabondo.

Le parole del Capitano del Milan

Valentina Giacinti, attaccante e capitano del Milan, si è espressa così ai microfoni di Milan TV, in vista del prossimo derby contro l’Inter: “La prima sensazione che mi viene in mente penso sia emozione, affrontare un derby è qualcosa di unico. Sono emozioni che ci resteranno dentro. Non avrei mai pensato di essere al Milan e poter giocare un derby così importante per tutte noi. A San Siro ho visto un derby e mi ricordo quello del gol di Ronaldinho del 2008, è stato un derby fantastico. e soprattutto mi è rimasta impresa la sua esultanza”.

Parla anche Pandini una nerazzurra doc

Dal canto suo, Marta Pandini, centrocampista classe 1998 dell’Inter Women di Attilio Sorbi, ha parlato a pochi giorni dal derby di Milano: “Fin da piccola ho vissuto questa partita in maniera speciale. Sono nata e cresciuta a Milano e domenica avrò la fortuna di vivere questo match speciale da calciatrice, con le mie compagne di squadra, e sarà motivo di grandissima emozione per tutte. Sappiamo che sarà una partita molto difficile, ma faremo di tutto per onorare la maglia dell’Inter”.

Un Derby da ex per Alborghetti

Il Milan femminile ha appena un anno di vita e anche la storia dell’Inter Women, nella sua parte strettamente legata ad FC Internazionale, non può vantare più di un anno di vita, ma il primo (bis) derby femminile vedrà già il fatidico incontro con una ex. Si tratta di Lisa Alborghetti, centrocampista arruolata in rossonero lo scorso anno, titolare inamovibile nel Milan di Carolina Morace e protagonista in più di una occasione nel corso della stagione -ah, quel gol contro il Sassuolo!

Alborghetti ha sposato quest’anno il progetto Inter Women, oltrepassando il confine del naviglio, approdando alla corte delle nerazzurre di Attilio Sorbi. Fisicità e buona tecnica sono le corde migliori della ex rossonera, e la sua personalità a centrocampo è certamente un aspetto non secondario. Ma le sue ex compagne conoscono bene Lisa Alborghetti, nei suoi punti forti e nei suoi punti deboli: sapranno contenere i primi e sfruttare i secondi?

Un Derby particolare, unico TOP

Il derby è una di quelle partite che non necessita di tante presentazioni: citare la stracittadina milanese implica evocare significati ormai assodati nel senso comune, che rimandano alle grande giornate di calcio famose in tutto il mondo.

In questa occasione il pubblico presente allo Stadio Breda potrà vivere le stesse emozioni del Meazza, sarà infatti il Dj Nerazzurro Marietto a scaldare i cuori dei tifosi presenti al Breda.

Il derby femminile si trova così ad un varco importantissimo, il primo di tanti, che proietta il calcio femminile Italiano in uno scenario molto più grande alla dimensione a cui siamo abituati.

La qualità di questa partita sarà eloquente in fatto di sviluppo: ci affacciamo al “mondo dei grandi”, quello dei derby che muovono una città intera, quello de “Il Derby di Milano” con migliaia di persone allo stadio, quello delle coreografie pre partita e dei risultati che svoltano una stagione intera. Il cammino per arrivarci è ancora molto lungo, ma bisogna essere preparati perché il domani non ci colga di sorpresa.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here