Verso la 54ª edizione della Tirreno-Adriatico

Scatta la 54ª edizione della Tirreno-Adriatico su un percorso molto mosso che si preannuncia entusiasmante. Al via quasi tutti i big in una kermesse che dirà molto sulla prima parte di stagione, con il mirino già puntato sulla prossima Milano-Sanremo

0
58

L’edizione 2019 della Tirreno-Adriatico si svolgerà dal 13 al 19 marzo, con cinque tappe in linea e due a cronometro. Percorso atipico quello 2019, nessuna tappa di montagna, ma una corsa ricca di strappi e muri  presenti lungo tutto il percorso con pendenze a volte anche oltre il 18%. La corsa presenta un percorso che attraverserà Toscana, Umbria e Marche per un totale di 1.048,6 chilometri, di cui 31,6 a cronometro. Ben 161 i corridori al via in rappresentanza di 23 squadre pronte a sfidarsi per la vittoria finale.

LE TAPPE

La 54.ma edizione della Corsa dei due mari si aprirà con una cronosquadre a Lido di Camaiore, 21,5 chilometri.

La prima frazione in linea sarà la Camaiore-Pomarance che presenta l’unico arrivo in salita dell’intera settimana, su un traguardo che vide trionfare Geraint Thomas su Tom Dumoulin e Peter Sagan nel 2017. La Pomarance-Foligno sarà un arrivo per velocisti, mentre la successiva Foligno-Fossombrone presenta uno strappo da percorrere due volte che porta al traguardo in discesa.
Frazione importante per la classifica generale che già si preannuncia decisiva sarà la Colli di Metauro-Recanati, già ribattezzata “tappa dei muri”, con un circuito ricco di strappi da affrontare quattro volte nella città marchigiana. Il giorno dopo, nei  195 km della Matelica-Jesi saranno protagonisti gli sprinter puri, prima della classica cronometro individuale di San Benedetto del Tronto (10 km) con cui si concluderà la competizione. Un percorso molto interessante che preannuncia una battaglia per la Classifica Generale che sarà aperta non solo ai più tradizionali uomini di classifica, ma anche a corridori con diverse caratteristiche, soprattutto cronoman che si sanno difendere in salita.

I FAVORITI

Al via ci saranno grandissimi nomi del ciclismo mondiale da Geraint Thomas a Vincenzo Nibali, da Tom Dumoulin a Thibaut Pinot e Primoz Roglic, ed ancora Mikel Landa e Adam Yates.
Anche La lista dei cacciatori di tappe, è di altissimo livello, a cominciare da Peter Sagan, Greg Van Avermaet, Julian Alaphilippe, Tim Wellens, Tiesj Benoot e Rohan Dennis. Entusiasmante anche la lizza dei velocisti, con il nostro Elia Viviani, pronto a sfidare Fernando Gaviria, Giacomo Nizzolo e Nacer Bouhanni.

La Tirreno-Adriatico sarà uno spettacolo puro per tutti gli appassionati, pronti a sostenere ogni giorno i propri beniamini in attesa di scoprire chi succederà a Michal Kwiatkowski.

Alessandro Militello

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here