Wimbledon, le semifinali femminili saranno Williams-Georges e Kerber-Ostapenko

Gli esiti dei quarti di finale di Wimbledon nel tabellone femminile

0
756
PRIMI DUE QUARTI: BEL MATCH TRA KERBER E KASATKINA, OSTAPENKO SU CIBULKOVA

Primo match sul centrale di Wimbledon dei quarti femminili, vede contro la tedesca Kerber e la giovane russa Kasatkina. Il primo set vede uno sprint micidiale di Kerber che si issa sul 3-1, d’un tratto cala leggermente il gioco della tedesca e Kasatkina inizia a centrare gli angoli col suo colpo migliore, il dritto. La russa varia di colpi e potenza e riporta in parità sul 3-3 il set. Da quel momento è di nuovo assolo tedesco, con Kerber che allunga in modo definitivo chiudendo 6-3 il primo parziale. Il secondo set vede un andamento simile; Kerber vola sul 4-1, si fa riagganciare dall’avversaria sul 4-4 e poi sul 5-5, quando la tedesca strappa il servizio all’avversaria e va a servire per il match sul 6-5. Ha peró bisogno di ben 7 match point per chiudere la pratica, con Kasatkina che gioca i punti più spettacolari quando costretta a salvare palle match.

In contemporanea sul campo 1 si affrontano Jelena Ostapenko e Dominika Cibulkova. Il primo set vede un’assoluta parità fino al 4-4, quando Cibulkova strappa il servizio all’avversaria e va a servire per il set sul 5-4. Stavolta peró subisce il controbreak lettone che consentirà alla Ostapenko di chiudere il primo parziale 7-5. Ostapenko colpisce la palla come la conosciamo, profondo, veloce e centrale, impedendo alla Cibulkova di aprire troppo gli angoli. Il secondo set ancora in equilibrio, con Ostapenko che sprinta sul finale e chiude 6-4.

SECONDI QUARTI: GIORGI COMBATTE MA TRIONFA SERENA, GEORGES IN RIMONTA SU BERTENS

Sul Centrale si affrontano poi l’azzurra Camila Giorgi e la rientrante Serena Williams. Camila inizia subito fortissimo, con dei servizi fulminei che ricordano quelli dell’avversaria odierna per potenza e precisione. Quando lo scambio inizia, la Giorgi gioca centrale tra i piedi della Williams per poi aprirsi gli angoli e chiudere di potenza. Cosi facendo si porta sul 4-2 ed infine fa suo il primo set 6-3. Il secondo set vede una Williams più centrata e convinta, inizia ad intuire le traiettorie avversarie, il servizio diventa devastante e cosi facendo porta in parità il match con un 6-3. Si va al terzo e qui vige un sostanziale equilibrio, ma la campionessa americana la spunta con un 6-4 e chiude la pratica. Ottima comunque la prestazione di Camila, che non si è fatta intimorire e non ha mai tirato indietro il braccio.

L’avversaria della Williams in semifinale esce dallo scontro tra Kiki Bertens e Julia Georges. Si scontrano cosi altre due potenti colpitrici tra servizio e dritto/rovescio. Il primo set vede la Bertens più convinta e concreta, con un ottimo servizio e colpi efficaci si aggiudica il primo parziale 6-3. Nel secondo parziale la tedesca Georges alza la testa e la prestazione, con aperture di dritto micidiali, trascinando cosi il match al terzo e decisivo set. Alla ripresa del gioco c’è praticamente solo una giocatrice in campo: Julia Georges. Annienta definitivamente la Bertens con un secco e perentorio 6-1. Sarà cosi lei l’avversaria della Williams nella seconda semifinale femminile dei Championships 2018.

Alessio Mangiasciutto

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here