WWE Shake-Up: chi ci ha guadagnato?

Questa settimana, grazie allo Shake-Up, si sono definiti i due nuovi roster della WWE di Raw e Smackdown che ha visto moltissimi cambiamenti ma quale dei due roster ci ha guadagnato?

0
549

Durante le ultime puntate di Raw e SmackDown di martedì e mercoledì si è svolto lo SHAKE-UP della WWE che ha visto moltissimi cambiamenti all’interno dei due roster sia in positivo che in negativo.

Nel roster rosso si sono spostati o hanno debuttato:

Jinder Mahal
Dolph Ziggler
Drew McIntyre
Bobby Roode
Fandango
Tyler Breeze
Zack Ryder
Mojo Rawley
The Ascension
Baron Corbin
Mike Kanellis
Chad Gable
Authors of Pain
Bobby Lashley
Kevin Owens
Sami Zayn
No Way Josè
Natalya
Riott Squad
Ember Moon

Invece nel roster blu sono andati:

Jeff Hardy
Samoa Joe
Big Cass
The Miz
The Bar (Cesaro e Sheamus)
Luke Gallows e Karl Anderson
R-Truth
Sanity (senza Nikki Cross)
Andrade Cien Almas con Zelina Vega
Asuka
Absolution
Duo Iconico

Nonostante Raw ha avuto più debutti sembra essere quella che ha perso in questo Shake Up. A causa del passaggio del The Bar e di Luke Gallows e Karl Anderson infatti, si è indebolita ulteriormente la divisione tag team che già non viveva una delle sue migliori situazioni. Il passaggio di Asuka alla corte di Shane McMahon invece potrebbe aver alleggerito leggermente il roster femminile che si trovava affollata da lottatrici da primo piano come Ronda Rousey, Alexa Bliss, Nia Jax, Sasha Banks e Bayley. Per quanto riguarda invece il roster maschile, in singolo, sembra esserci un affollamento di lottatori tutti molto abili ma che a causa del loro numero rischiano di finire in secondo piano o peggio.

A SmackDown invece la storia è molto diversa. Il roster blu sembra essersi mossa in maniera mirata e intelligente per sistemare le sue mancanze. Il debutto del Duo Iconico, di Asuka e dell’annunciato arrivo della Absolution lasciano aperte molte opportunità al roster femminile come potrebbe essere l’inserimento delle cinte di coppia femminili o riprendere da Wrestlemania 34 con Charlotte e Asuka. Con i vari arrivi nella divisione tag team citati sopra invece si è andato a rinforzare ancora di più quello che era già uno dei punti forti del roster creando molte possibilità per storie future.

Per la divisione in singolo è stato fatto un altro ottimo lavoro grazie, soprattutto, a Samoa Joe che grazie alla sua fisicità e agilità ha portato ciò che mancava nel roster. Oltre a beneficiare del suo arrivo il roster potrà beneficiare di atleti più esperti come Jeff Hardy, che vincendo la cinta contro Jinder Mahal ha riportato la cinta degli Stati Uniti a SmackDown, e The Miz, che ha una rivalità aperta e mai chiusa contro Daniel Bryan.

Massimiliano Di Giorgio

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here